11 agosto 2022

Sostituzione top cucina

Quando si decide di procedere alla sostituzione del top cucina, gli aspetti da valutare sono tanti fra i quali la funzionalità, l'estetica, il tipo di materiale, le prestazioni e la spesa economica da affrontare.

Il top da cucina dovrà quindi adeguarsi ai nostri spazi e alle nostre esigenze, cosa fare dunque se il nostro alleato fondamentale non è più in grado di rispondere alle nostre quotidiane sfide al meglio.

Sostituzione del top cucina: i principali materiali a disposizione

L'arredamento di una cucina è dettato dalla presenza e dall'estetica del Top cucina che decidiamo di insierire al'interno.

Sostituire il top cucina con il laminato

Per un ambiente piccolo si potrebbe optare per un top in laminato in tinta chiara in quanto schiarirebbe la stanza portando più luce oppure se se siete amanti dei colori troverete sicuramente in questo materiale la tinta più adatta per voi.

Sostituire il top cucina con il quarzo

Se invece volete donare alla cucina un aspetto più sofisticato ed elegante una buona scelta potrebbe essere un top in quarzo anche in questo caso le finiture sono molteplici sia in versione lucida o opaca.

Sostituire il top cucina con il fenix

Se si preferisce una finitura opaca e molto interessante il top in fenix che si contraddistingue per il suo aspetto non lucido e soprattutto per la sua caratteristica pricipe di essere anti impronta e avere una minore riflessione alla luce.

Sostituire il top cucina con materiali ad alte prestazioni

Se invece che oltre alla componente estetica si preferiscono prestazioni indubbiamente eccezionali e dagli alti standard bisognerebbe valutare un piano da cucina in gres porcellanato. Si presenta come antigraffio, antimacchia, capace di sopportare notevoli sbalzi di temperatura ma soprattutto le più alte temperature dei fondi di padelle e pentole.

Altro materiale molto interessante sotto il profilo delle prestazioni è il top in fenix che come anticipa il nome stesso deriva dalla parola rinascita, infatti il fenix ha la capacità di auto rigenerare i piccoli graffi e le abrasioni che potrebbero crearsi dovuti all'uso, tramite l'impiego del calore di un comune ferro da stiro.

Sostituire il top cucina con materiali a basso impatto ambientale

I materiali a minor impatto ambientale sono i piani i top in quarzo in quanto prodotti quasi al 100% da quarzo e solo per una piccola parte da resine e pigmenti ma anche il gres porcellanato formato da una miscela di materie prime naturali cotte ad altissima temperatura nel ciclo di vita del prodotto al momento dello smaltimento tutti i suoi elementi del corpo andranno riciclati.

Sostituzione del top cucina: l'aspetto economico

Inoltre se si vuole tener d'occhio anche la sfera economica il materiale più interessante è sicuramente il top in laminato che comporta buone prestazioni meritando esclusivamente qualche piccola accortenza non sopportando troppo bene shock di calore e residui d'acqua.

Sostituzione del top cucina e contesto circostante

Inoltre se il top è l'unica componentistica della cucina che verrà sostituita dovrà inserirsi in essa nel modo migliore per quanto riguarda le dimensioni ma per fortuna sotto questo punto di vista non sussistono problemi poichè tutti i materiali: laminato, quarzo, fenix e gress sono realizzabili su misura.

A questo punto considerate bene ogni aspetto valutato in questo articolo e decidete voi qual'è l'aspetto a cui non sapreste proprio rinunciare per sostituire il top della vostra cucina.

Condividi