03 dicembre 2022

Cambiare top cucina laminato

Cambiare top cucina laminato

Si sa anche i più forti qualche volta "cedono" sopratutto dopo anni e anni di impeccabile utilizzo, così potreste trovarvi nella necessità di sostituire il vostro top in laminato.
Le motivazioni potrebbero essere tante: una rottura, l'usura nel tempo, un colore o una forma non più di vostro gradimento.
Se decideste di rinnovare il vostro top in laminato le alternative potrebbero orientarsi su :


Top in fenix ...il laminato di un ultima generazione:

Questo genere di top è un evoluzione del laminato, infatti il fenix grazie all'impiego di nanotecnologie presenta delle vere e proprie rivoluzioni, possiede infatti una superficie esterna opaca, morbida al tatto e anti-impronta.

Inoltre ha la straordinaria capacità di autorigenerarsi da piccoli graffi e tagli grazie all'impiego del calore. Nell'utilizzo quotidiano sopporta il contatto con il calore fino ad una temperatura di 180°, ed è idrorepellente, antimuffa e adatto al contatto con gli alimenti, al temine dell'utilizzo basterà pulirlo con un panno caldo e un detergente delicato. Facile e veloce anche nel prezzo infatti simili prestazioni potranno essere vostre per un rapporto qualità prezzo eccezionale.


Top in quarzo...non solo estetica ma anche sostanza:

Formato principalmente da quarzo naturale e sabbie e per il resto da resine che donerano l'estetica scelta, questo genere di piano cucina colpisce subito per la sua resa estetica, tanti sono i decorativi fra cui scegliere sia in finitura lucida sia opaca, ma tutti caratterizzati da una straordinaria brillantezza. Ma non solo estetica infatti è uno dei top più resistenti, con la sua superficie non porosa è impermeabile e estremamente igienico anche dopo contatto con il cibo ostacola la proliferazione batterica.
Un piano resistente e bello che però per preservare la sua resa estetica ha bisogno di essere protetto dal contatto diretto con fonti di calore, preferibile quindi l'utilizzo di un sottopentola.

 

Top in gres...il piano che non teme niente e nessuno:

Forgiato da una miscela di materie prime naturali dopo un processo di cottura oltre i 1200° il top in gres sopporta qualsiasi sbalzo termico, non teme dunque il contatto diretto con le alte temperature ma anche con quelle più basse, è antigraffio, antitaglio, antimacchia e ovviamente è adatto al contatto diretto con gli alimenti. Si può quindi utilizzare senza l'ausilio di particolari precauzioni nè di sottopentole nè di taglieri, infatti la sua resa estetica non verrà intaccata. Disponibile in tinte uniche ma anche in effetti legno e pietra. Per la normale pulizia si consiglia l'impiego di un detergente delicato e un panno caldo. Ottimo anche al termine del suo ciclo di vita infatti essendo composto da materie prime naturali è altamente riciclabile.

 

Condividi