25 giugno 2022

Il Rinnovo Mobili | Second Life Kitchen

Rinnovare è un gesto mentale. Parte soprattutto da esigenze della mente.

Il rinnovo dei mobili è prima di tutto un gesto mentale. Parte soprattutto da esigenze della mente. Non è sostiuire un pezzo rotto, non è sostiuire un pezzo vecchio, non è sostituire un pezzo brutto, ma è realizzare uno spazio mentale all’interno del nostro ambiente. In qualsiasi ambiente si decida di intervenire, dal rinnovo della cucina agli altri spazi di casa.

Le zone di vivibilità della nostra casa sono spesso arredate da mobili, complementi arredo, accessori, decorazioni, tapezzeria , illuminazione…tutto quello che ogni giorni utilizziamo, o crediamo di utilizzare, un insieme di oggetti più o meno ingombranti provenienti dalle nostre esigenze pratiche e ideoligiche.  Rinnovare i mobili vecchi si rende necessario quando, a un certo punto, il nostro spazio mentale non coincide più con questi ambienti, in quanto la nostra mente ha già sviluppato quell rinnovo che a breve ri trasformerà anche in un cambiamento più tangibile.

Come rinnovare i mobili vecchi

Spesso si parte dal rinnovo mobili perchè il mobilio rappresenta, in termini di spazio-casa, quella che in precedenza era stata una scelta sia estetica che funzionale, quindi la stessa scelta che tramite il procedimento di rinnovo mentale, sta venendo messa in discussione. Rinnovare un mobile richiede la consulenza di un esperto in quanto i materiali, gli accessori e i tecnicismi implicano una conoscenza del prodotto davvero approfondita sia dal punto di vista estetico sia dal punto di vista tecnico.

La prima cosa da valutare quando si decide di rinnovare i mobili è capire se la struttura del mobile è ancora in grado di sopportare uno smontaggio dei compenenti che dovranno essere sostiutiti e capire quale materiale contemporaneo può essere più performante e duttile per il nostro fine di rinnovo mobili. Una volta scelto il materiale bisognerà valuatre il sistema per far sì che i nuovi pezzi siano perfettamente assemblati in maniera salda e corretta alla sruttura del mobile esistente. Per fortuna oggi i vari sistemi di ferramenta mettono a disposizione meccanismi assolutamente risolutivi per ogni tipo di materiale e per ogni tipo di installazione al mobile esistente.

Una volta espiati questi dubbi,va fatta sicuramente una valutazione funzionale ed estetica in quanto le esigenze che scattano da un rinnovo di mobili toccano queste sfere, ovvero il cambiamento della concezione dell’utilizzo e della praticità e, per ultimo ma probabilmente il più emozionale, il cambiamento estetico.

Rinnovo dei mobili: l'importanza di avere un consulente esperto

Per questi due aspetti così fondamentali nel rinnovo mobili, il consulente deve assolutamente guidare il suo cliente in uno studio approfondito delle proprie esigenze e delle proprie priorità estetiche per riuscire ad esprime attraverso il rinnovo, la sua nuova visione della vivibilità all’interno del suo ambiente, del suo spazio-casa.
 

Condividi