21 giugno 2024

Modificare cucina

Modificare cucina

La cucina è il luogo che si vive costantemente almeno una volta al giorno per i più girandoloni, molte di più per chi ama vivere le proprie giornate in casa.
Modificare la propria cucina può essere una scelta dettata dal sopraggiungere degli anni, di nuove esigenze o di nuovi gusti estetici.
Si può quindi modificare il colore delle varie componentistiche della cucina sia delle ante sia del top, il materiale perchè rappresentativi di uno stile che ormai non ci appartiene più oppure decidere di trasformare la composizione della cucina attuale in un nuova più contemporanea e funzionale.


Ci possono essere quindi più situazioni per cui si intende modificare la propria cucina, ogni intervento assume caratteristiche strutturali diverse in base alle possibilità in termini di spazio in cui si trova, andiamo a scoprirle insieme :

 

  • Rinnovo quando lo spazio a disposizione dell'ambiente cucina rimane lo stesso.
    Le prestazioni estetiche o funzionali della nostra cucina non ci soddisfano più l'intervento sarà studiato su misura per ripristinare le componentistiche che non fanno più al caso vostro, mantenere quelle ancora in buono stato ed ottenere cosi un'ambiente rinnovato secondo le odierne esigenze sia in fatto di look che di prestazioni, sfruttando al meglio e in modo più astuto lo spazio a disposizione.

     

  • Ampliamento nel momento in cui si decida di effettuare una ristrutturazione dell'appartamento.

    Si otterrà così più spazio in cui la cucina avrà modo di ampliarsi tramite l'inserimento di nuove componentistiche, ripensate in merito ai nuovi spazi così anche la disposizione potrà variare, passando per esempio da una cucina lineare a una ad angolo o con isola, oppure si potrà passare da una cucina non abitabile ad una abitabile.

     

  • Riadattamento nel caso in cui si opti per un trasloco totale e definito in una nuova abitazione.

    L'intervento consisterà nel riadattare la cucina esistente ai nuovi spazi, sfruttando le componenti utili ed eliminando quelle non più idonee strutturalmente optando poi per l'inserimento di nuovi elementi utili alla nuova composizione a cui si tende.

    Anche in questo caso si può valutare la modifica della composizione per attuarsi alle attuali esigenze sia in termini di attuali esigenze e spazi.
     

    Che si tratti di un intervento di rinnovo, ampliamento o riadattamento i "pezzi del puzzle" li avete tutti (o quasi) ora sta solo a voi scegliere in che modo ripristinarli per integrarli e apprezzarli nel vostro ambiente altamente modificato.

Condividi